Tu sei qui: Home News Vallata, appello dei sindaci e rafforzamento dei controlli

Vallata, appello dei sindaci e rafforzamento dei controlli

Da oggi la Municipale sorveglia il territorio anche con il drone

Per i controlli sarà utilizzato anche il drone

I sindaci Guglielmo Bongiorno, Primo Bosi e Giovanni Morganti lanciano di nuovo un messaggio ai cittadini della Val di Bisenzio per aggiornare sulla situazione e annunciare un rafforzamento dei controlli sul territorio, anche attraverso l’utilizzo del drone. “Sta per arrivare un nuovo fine settimana e non possiamo abbassare assolutamente l’attenzione, dobbiamo avere comportamenti rigorosi. Il futuro dipende da ciascuno di noi e riteniamo giusto, nell’interesse di tutti, innalzare l’asticella dei controlli”, affermano i primi cittadini.

“Sono giorni molto complicati e sentiamo il dovere di dirvi ancora una volta che le amministrazioni comunali ci sono e sono con voi. Vi ringraziamo tutti per l’impegno civile che state dimostrando nel rispettare le regole che sono necessarie per evitare la diffusione del Coronavirus”, mettono in evidenza i sindaci.

Attualmente in Vallata non risultano nuovi casi di positività al Covid-19, mentre alcuni cittadini stanno seguendo la quarantena preventiva. “Proprio per fare in modo che il nostro territorio non rischi di diventare un pericoloso focolaio del virus, anche in considerazione dell’età media molto avanzata dei cittadini ripetiamo con forza l’invito a limitare ancora di più gli spostamenti e gli assembramenti - affermano Bosi, Bongiorno e Morganti - i controlli saranno sempre più rigorosi e già da oggi la Polizia Municipale ha avviato l’utilizzo di un drone che consentirà di fare verifiche puntuali sopra le zone di possibili assembramenti”.

L’utilizzo del drone costituisce un ulteriore tassello nella strategia messa in campo dalla Polizia Municipale della Val di Bisenzio e dai Carabinieri di Vaiano e di Vernio che in questi giorni stanno controllando il territorio con cura e hanno utilizzato anche le auto con l’altoparlante per accrescere il livello di informazione e sensibilizzazione dei cittadini.

Molti sono i fronti che vedono impegnati i sindaci. “Le amministrazioni comunali sono impegnate a fronteggiare l’emergenza al meglio - affermano i sindaci - insieme alle Forze dell’ordine, alla Protezione civile, ai dipendenti dei Comuni, ai medici di famiglia, alle farmacie comunali, ai negozianti di generi alimentari ed alle associazioni di volontariato abbiamo organizzato i servizi di prossimità alle persone anziane e fragili. Gli uffici, anche utilizzando modalità di lavoro da casa, stanno seguendo l’attività ordinaria per non paralizzare i servizi”.

Tra le iniziative in campo, c’è l’ipotesi di rimborsare il pagamento anticipato dei servizi non usufruiti legati all’attività scolastica.

Intanto sono stati effettuati interventi mirati di sanificazione sugli spazi esterni più frequentati e in prossimità di esercizi commerciali, mentre il servizio di raccolta rifiuti è stato organizzato in modo da prevedere e prevenire situazioni di rischio.

Azioni sul documento